Collage Tumblr Themes

Born to be alive…

Questa canzone mi fa pensare sempre tanto.

"Aprirsi a qualcuno significa abbattere i muri che hai costruito per tutta la vita."

- Grey’s Anatomy (via ildiariodigin)

ripostigli:

- Senti, a differenza di te, io non mi metto mai a letto; dare spazio ai sentimenti è da ricchi, le persone normali si mettono in piedi, si ubriacano e vanno a fare il loro dovere.

Sentirsi incompleti…

Svegliarsi e cercare nell’altra metà del letto qualcuno che non c’è.
Preparare la colazione per due, ma quella seconda tazza, quel secondo cucchiaino nessuno li userà. E così per il pranzo e per la cena, nessuno userà quei piatti e quelle posate che stai per mettere a tavola, ma riponi nuovamente nel ripostiglio.
Stare sul divano a guardare un film e cercare un abbraccio da quel qualcuno, quell’abbraccio che ti scalda corpo e anima.
Ritrovarsi a fissare il vuoto, proprio quella parte della stanza e immaginare che ci sia ancora Lui… e sorridere. Un sorriso malinconico: immaginarlo, vederlo nella propria mente, cercare di materializzare quella visione… ma sei consapevole che Lui in realtà non c’è.
È così lontano che trascorreranno ancora 26 giorni così…

E ti ritrovi ogni sera a letto, a stringere il suo cuscino, in attesa che quell’altra metà torni ancora una volta da te.

"«Mi chiamo Hazel. Augustus Waters è stato il grande amore avversato dalle stelle della mia vita. La nostra è stata una storia d’amore epica, e io non riuscirò ad aggiungere nemmeno un’altra frase senza scomparire in una pozza di lacrime. Gus sapeva. Gus sa. Non vi racconterò la nostra storia d’amore perché come tutte le vere storie d’amore morirà con noi, come deve. Speravo che facesse lui il discorso funebre per me, perché non c’è nessun altro che vorrei facesse…» Mi sono messa piangere. «Okay, come non piangere? Come posso…Okay. Okay.»
«Non posso parlare della nostra storia d’amore, quindi vi parlerò di matematica. Non sono un matematico, ma una cosa la so: ci sono infiniti numeri tra 0 e 1. C’è 0,1 e 0,12 e 0,112 e una lista infinita di altri numeri. Naturalmente c’è una seria infinita di numeri ancora più grande tra 0 e 2, o tra 0 e un milione. Alcuni infiniti sono più grandi di altri infiniti. Ce l’ha insegnato uno scrittore che un tempo abbiamo amato. Ci sono giorni,e sono molti, in cui mi pesano le dimensioni della mia serie infinita. Vorrei più numeri di quanti è probabile che ne vivrò, e Dio, voglio più numeri per Augustus Waters di quelli che gli sono stati concessi. Ma Gus, amore mio, non riesco a dirti quanto ti sono grata per il nostro piccolo infinito. Non lo cambierei con niente al mondo. Mi hai regalato un per sempre dentro un numero finito, e di questo ti sono grata.»
"

-

Colpa delle stelle, John Green (via onenoonehundredthousand)

(via sono-sola-nel-buio)

vi odio tutti…sono sensibile, porcoddio ç_ç 

(via unbuonlibroeunacioccolata)

Eddai piango c.c

(via alwayswithim)
hellish-b0y:

U make me hungry 

hellish-b0y:

U make me hungry 

"Non sei né triste, né felice. Una via di mezzo che va tra l’apatia e il sentimento. Ti senti vuota e incompresa."

Buongiorno…

No, buongiorno un cazzo!
Sono passata dalle vacanze a casa mia, dove ovunque guardi vedi il mare o la montagna e fa caldo, all’autunno della pianura padana…
Voglio tornare a casa!

Mal di cuore…

Tante persone non riescono a stare da sole, sentono la necessità di avere costantemente qualcuno al loro fianco.
Io sono sempre stata bene da sola.
Eppure avverto uno strano “peso” al cuore quando non ci sei… quando non posso stringerti, non posso baciarti, quando non posso dormire tra le tue braccia e non posso guardarti sorridendo per le attenzioni che mi riservi.
Così se sono fuori con gli amici e mi diverto o faccio una nuova esperienza, penso a come sarebbe ancora più bello se solo ci fossi tu lì con me…


Eh sì, in questo momento sono malata, soffro di mal di cuore… come tutte le volte in cui sono lontana da te.

Noi siamo così diversi...

ossimorotossico:

"Siamo così diversi…"mi dici, "come il giorno e la notte". E magari è anche vero.
Ma tu guarda, guarda cosa accade quando giorno e notte s’incontrano: spettacoli sfavillanti di magia che squarciano il cielo intero. Li chiamano albe e tramonti, ma tu chiamaci come vuoi: questo nostro sfiorarci è…

"Desiderava un amore violento. Che, come un ciclone, le centrifugasse l’anima, mischiandone i pezzi. Un amore fatto di emozioni forti da far schizzare il cuore. Costantemente in bilico; tra estasi, tormento e pentimento. Desiderava un amore violento per legittima difesa: dalla ferocia della stabilità. Voleva uccidere l’abitudine, prima che l’abitudine uccidesse lei."

- Nicole (via ossimorotossico)

"Non so esattamente quando decisi che sarei stata forte, so solo che un giorno mi svegliai con la consapevolezza che se fossi stata debole la vita avrebbe preso il sopravento."

-

Conilcuoredighiaccio (via conilcuoredighiacchio)

NON C’E’ CITAZIONE CHE MI RISPECCHI MEGLIO ORA

(via ilsoledimaggio)

la sento mio, dio.

(via sonoprontaacorrereperme)

"Ho bisogno di qualcuno con cui ridere fino ad avere i crampi allo stomaco, non di qualcuno che me li faccia venire per il nervoso.
Ti troveró.
"